Libri di Febbraio

1. L’IMPERATORE DEL MALE. Una biografia del cancro di Siddhartha Mukherjee – Mondadori.

Una biografia del cancro: dalle prime osservazioni dei medici antichi fino ai giorni nostri e della lotta per sconfiggerlo.
Il libro alterna il racconto dei casi trattati con la storia dei progressi nella lotta contro queste malattie e delle grandi illusioni, a volte fallimentari, di aver trovato una cura; la mastectomia radicale del seno per esempio o le prime chemioterapie per trattare dei bambini affetti da leucemia, un tentativo, all’epoca disperato, che l’autore non ha paura di chiamare “veleno” per le cellule tumorali, ma anche per le altre.
Dario Bressanini commenta “E’ un libro bellissimo, pieno di umanità, scorrevole, ma emotivamente provante. Perché è anche una storia oltre che dei progressi, dei tanti fallimenti che la medicina ha dovuto incassare.
Consigliato non solo agli studenti di medicina, ma a chiunque voglia saperne di più su un tema che, purtroppo, ci riguarda tutti, direttamente o indirettamente.
Lo trovi qua https://amzn.to/2NLSyet


2. SALVO COMPLICAZIONI
. Appunti di un chirurgo americano su una scienza imperfetta di Atul Gawande – Fusi Orari

 

Piccoli capitoli su argomenti che i medici trattano con imbarazzo: gli errori inevitabili che si compiono, l’addestramento dei giovani dei giovani chirurghi sui corpi dei pazienti, l’esaurimento psichico di medici e chirurghi, le autopsie, il coraggio di dire al paziente “non lo so”.
Esplora la chirurgia, una scienza in continua evoluzione ma soprattutto un’attività umana, che si basa su informazioni imprecise e su individui che possono sbagliare proprio quando la vita della persona è più in pericolo, durante una tracheotomia come di fronte al devastante “batterio divoracarne”.
Lo trovi qua https://bit.ly/3dEKJ51

 

 

 

3. IL DUELLO DEI NEUROCHIRURGHI di Sam Kean – Adelphi


Il 30 giugno 1559, nel corso di una giostra cavalleresca, il re di Francia Enrico II viene colpito alla testa dal conte di Montgomery: morirà una decina di giorni dopo, nonostante convergano e ‘duellino’ nell’assisterlo un grande chirurgo militare come Ambroise Paré e un grande anatomista come Andrea Vesalio.
E’ una lettura appassionante per qualità narrativa e intelligenza perché riesce a raccontare l’incredibile complessità del nostro cervello attraverso storie ogni volta sorprendenti e capaci di sedurre con acuta discrezione. Come dice Luca Molinari “Questo libro fa riflettere sulla forza della divulgazione intelligente e sulla possibilità di raccontare mondi impossibili in maniera accessibile a chiunque
Lo trovi qua https://amzn.to/2ZGheaZ